Spagna

Il meglio di Barcellona

Barcellona, la città più importante della Catalogna è un gioiello colorato e luminoso da non perdere.

Ricca di monumenti, arte e storia la bellissima città catalana mi ha rapito con i suoi meravigliosi edifici e la sua arte. É stato il mio primo viaggio in solitaria, durato 6 giorni, che rimarrà per sempre nel mio cuore.

Allora tutti pronti ad immergervi nei suoi colori e nelle sue bellezze? Eccovi il meglio di Barcellona da non farvi assolutamente scappare! 

Cattedrale della Santa Croce e Sant'Eulalia

Catedral de la Santa Creu i Santa Eulàlia

Situata nel Barri Gòtic (quartiere gotico) di Barcellona, la Cattedrale è dedicata alla Santa Croce e alla patrona della città, Santa Eulalia. Costruita tra il XIII e il XV in completo stile gotico, merita di essere visitata soprattutto all’interno; infatti la maestosità delle navate, dell’organo e delle vetrate gotiche mi hanno rapito.

Dopo aver guardato il panorama di Barcellona dall’alto della cattedrale, pagando un biglietto a parte, ho scoperto il luminoso chiostro, all’interno del quale stornazzano 13 oche (stesso numero degli anni di santa Eulalia).

Le 13 oche nel cortile del chiostro.

Parco Güell

I coloratissi mosaici che decorano il parco.

Tra i posti più belli a Barcellona il famosissimo Parc Güell è quello più colorato. Progettato dal grande Antonio Gaudì, questo parco è uno dei più belli al mondo.

Le pareti in ardesia e calcare del parco.
Sala ipostila.

Tutto il parco è decorato da mosaici poliedrici di pietra rustica e maioliche colorate che lo rendono unico nel suo genere, notevoli infatti sono la salamandra posta all’ingresso del parco e la sala ipostila con le sue colonne in stile dorico.

Sagrada Família

Facciata Est della Sagrada Família

Simbolo e protagonista indiscusso della visita a Barcellona è la Sagrada Família, l’opera più famosa di Gaudì. La basilica è unica nel suo genere e nella sua architettura che la rende simile a un gigantesco castello di sabbia. 

Interno della Sagrada Família

L’interno della basilica mi ha lasciato a bocca aperta. Ammirando il soffitto e le colonne, sembrava di essere in un sogno di luci e colori. L’opera rimane ancora oggi incompiuta e si prevede la sua completa realizzazione solo intorno al 2026, a 100 anni dalla morte di Gaudì.

Arco di Trionfo e Parco della Cittadella

Il posto ideale per riposarsi all’area aperta e passare qualche minuto di tranquillità è stato il Parc de la Ciutadella, un grandissimo e verdissimo parco, all’interno del quale la stupenda fontana fa da attrazione principale.

Fontana del Parco della Cittadella

Prima di entrare nel parco non potevo non ammirare L’Arc de Triomf costruito in occasione  dell’EXPO del 1888, per celebrare il progresso artistico, scientifico ed economico della città.

L'Arco di Trionfo di Barcellona
L'Arco di Trionfo visto dal Passeig de Lluís Companys

Museo nazionale e Fundació Joan Miró

Museo nazionale d'arte della Catalogna

A Barcellona l’arte è ricca anche grazie ai numerosi musei. Quelli che mi hanno affascinato maggiormente sono stati il Museu nacional d’art de Catalunyae la Fundació Joan Miró.

Interno del Museo nazionale d'arte della Catalogna
Esempio di opera d'arte romanica

Il Museo nazionale d’arte della Catalogna è uno dei musei più importanti al mondo soprattutto per le significative opere d’arte romanica.

Situata sempre sulla montagna del Montjuïc, la Fundació Joan Miró vanta un elevato numero di varie opere dell’artista surrealista spagnolo, particolarmente stravaganti e colorate.

Sculture realizzate da Joan Miró
Arazzo realizzato da Joan Miró

La Barceloneta

Infine dopo tanta arte e tanti colori ho goduto di una passeggiata lungo la spiaggia de La Barceloneta. Tra gente che fa sporto o va in bici e vari locali nei quali sorseggiare ottimi drink, sorge il moderno Peix Olímpic del grande architetto Frank Gehry.

Spiaggia de La Barceloneta
Peix Olímpic di Frank Gehry

Allora non vi resta altro che precipitarvi nella splendida Barcellona e divertirvi, emozionarvi e meravigliarvi delle bellezze di questo posto magico.

Seguimi su:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Facebook
Pinterest
Instagram